INCENTIVO NAZIONALE | AL VIA IL PIANO TRANSIZIONE 5.0 – 6,3 MILIARDI PER LA SFIDA GREEN E DIGITALE DELLE IMPRESE

Con il decreto legge PNRR approvato dal Consiglio dei Ministri il 26 febbraio 2024, in vigore dal 2 marzo con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è stato adottato il Piano Transizione 5.0. volto ad incentivare investimenti 4.0 che producano risultati misurabili in termini di efficienza energetica e risparmio di energia.

Le risorse stanziate ammontano a 6,3 miliardi di euro provenienti dal programma Re Power EU, che si sommano ai 6,4 miliardi già previsti per il Piano Transizione 4.0, per un totale di circa 13 miliardi nel biennio 2024-2025 a favore della transizione digitale e green delle imprese italiane.

ll Piano incentiva l’acquisto di beni materiali o immateriali con le caratteristiche del piano 4.0, interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura, a condizione che tali investimenti conseguano complessivamente una riduzione dei consumi energetici pari almeno al:

  • 3% a livello di unità produttiva localizzata sul territorio nazionale oppure
  • 5% a livello di processo produttivo interessato dall’investimento.

Il beneficio, nella forma di credito di imposta, può arrivare fino 45% dell’investimento a seconda dell’importo e del risparmio energetico conseguito.

La misura è cumulabile con altre agevolazioni ad eccezione di quelle relativa al piano Transizione 4.0 e al credito d’imposta per la ZES Unica.

L’accesso alla misura è subordinato alla presentazione di apposite certificazioni energetiche rilasciate da un valutatore indipendente, sia “ex ante” che “ex post”. Inoltre per accedere al credito d’imposta occorrerà inviare una prenotazione telematica utilizzando la procedura messa a disposizione dal Gestore dei servizi energetici (Gse) allegando la documentazione prescritta, insieme a una comunicazione riguardante la descrizione e il costo del progetto di investimento.

L’operatività della misura è subordinata all’emanazione dei decreti attuativi attesi nel corso del mese di luglio.